Crea sito

Empatia e Telepatia

Se ritieni di avere una risposta a grandi misteri scientifici questa è la sezione adatta alle tue opinioni

Moderatore: peopleopinion

Empatia e Telepatia

Messaggio da leggereda Susanna » lunedì 17 novembre 2014, 1:56

L’occhio umano è costituito da molte tipologie differenti di cellule, tra qui quelle che costituiscono la retina. Nella retina le diverse tipologie di cellule che vi albergano si sono evolute e specializzate nell’interpretazione e traduzione dei segnali luminosi specifici distinti per forme e colori (che non sono altro che onde elettromagnetiche di specifiche frequenze e lunghezze d’onda) in segnali elettrici che sono poi inviati al cervello per un’ulteriore elaborazione ed interpretazione.
Ora, l’elettroencefalogramma rileva che lo stesso cervello emette onde elettromagnetiche ma l’occhio non le percepisce perché sono fuori dalla sua portata cosi come non percepisce neppure la luce che si trova nella banda dei raggi infrarossi o quella che si trova nella banda degli ultravioletti. Tuttavia è noto che ci sono certe specie di animali che invece percepiscono alcune bande di luce che l'uomo non percepisce.
Lo stesso ragionamento è fattibile per i suoni. L’orecchio umano normale percepisce nella migliore delle ipotesi le frequenze sonore tra i 20 Hz e i 20 KHz. Ma la maggior parte degli animali percepiscono suoni che hanno frequenze minori (infrasuoni) o maggiori (ultrasuoni): canidi, elefanti, pipistrelli, ecc...
Il ragionamento è estremamente simile per gusto, olfatto e persino per il tatto: quindi per tutti e 5 i sensi comuni esistono animali che sono in grado di fare meglio dell’uomo, e persino persone che sono più sensibili della media ed altre meno, cosa che dà prova di quanto sia elastica la natura quando la si tratta e la si esamina in termini evoluzionistici.
È quindi ragionevole pensare che sia possibile che nell’evoluzione umana certi individui della nostra stessa specie abbiano evoluto cellule che abbiano sviluppato la capacità di percepire le onde elettromagnetiche emesse dal cervello come gli occhi fanno con le onde dello spettro luminoso?
Se un giorno scoprissimo che questo è vero, questo epilogo non sarebbe poi tanto strano. In fin dei conti certi animali hanno evoluto delle cellule per percepire ad esempio il campo magnetico terrestre grazie al quale si orientano specie nelle lunghe migrazioni, come se avessero una specie di bussola incorporata. Si pensa che anche alcune persone abbiano questo senso più sviluppato di altre. Esistono anche persone particolarmente sensibili che percepiscono meglio delle altre i segnali olfattivi o i sapori, i suoni o le vibrazioni. Ad esempio gli assaggiatori, o coloro che lavorano nelle aziende produttrici di profumi sono note per la loro sensibilità in questo ambito. Sono note anche persone che percepiscono le vibrazioni delle scosse di terremoto anche quando non sono tanto forti da essere percepite da altri individui diciamo “normali” con sensibilità nella media, percezione che poi viene confermata dai rilevamenti effettuati attraverso gli strumenti sismografici.
In altre parole l’evoluzione ha elargito per ogni uno dei sensi principali sensibilità di livello differente ad ogni individuo, dando addirittura dei sensi extra a certe specie animali. Pertanto è probabile che in qualche modo anche alcune persone si siano evolute con cellule aventi la capacità di percepire le onde elettromagnetiche provenienti dal cervello di altri individui. Cosa che darebbe loro un certo grado di telepatia che potrebbe essere assente nei più o avere un grado diverso di efficacia da un individuo all’altro allo stesso modo in cui c’è chi ha un olfatto migliore di altri.
Cosa diversa è l’empatia che invece è basata sulla capacità più o meno marcata di alcuni individui di interpretare con i normali sensi di cui dispongono i segnali emessi dagli altri sotto forma ad esempio di comportamenti o espressioni del corpo o del viso. L’empatia ha quindi origine più che altro educativa, diciamo così, in quanto può essere imparata fin dalla nascita da chiunque a condizione che riceva le corrette “istruzioni d’uso” per cosi dire. Certi individui non sono molto empatici ma questo fatto è quindi da ascrivere a una storia familiare ed educativa o comunque formativa che li ha portati su quella strada. Probabilmente l’empatia ha in qualche modo a che fare con i cosiddetti neuroni specchio: più sono addestrati più quell'individuo è empatico. Anche se non sarebbe da escludere completamente qualche caratteristica innata che porti certi individui a recepire o gestire meglio tale "sesto senso", se cosi lo vogliamo chiamare.
Ma per la telepatia, il merito può essere di altri neuroni in grado di percepire direttamente le onde elettromagnetiche più flebili emesse da un altro o da altri cervelli umani in modo analogo a quei volatili migratori che percepiscono con la loro “bussola incorporata” il campo magnetico terrestre?
Sarebbe bello avere una risposta a questo mistero. Ma di certo se qualcuno la avesse, probabilmente se la terrebbe per se viste tutte le implicazioni che una scoperta in tal senso potrebbe avere nelle persone “normo dotate”. Tuttavia se la risposta a quella domanda fosse affermativa non ci sarebbe più da stupirsi di alcuni fenomeni che senza telepatia risultano molto più difficili da spiegare.
Potrebbe anche essere che la stessa possa svilupparsi più facilmente entro persone della stessa famiglia? O magari Gemelli? Magari in un certo qual modo sono più sulla stessa "lunghezza d'onda" i neuroni che costituiscono i rispettivi cervelli e quindi questo potrebbe facilitare la "comunicazione telepatica" tra tali persone?
Avatar utente
Susanna
 

Re: Empatia e Telepatia

Messaggio da leggereda peopleopinion » lunedì 7 dicembre 2015, 23:10

Interessante.
Da che mondo è mondo penso che le donne tra di loro e gli uomini tra di loro siano più "empatici" che non con individui del sesso opposto. I problemi tendono infatti a sorgere più spesso quando uomo e donna cercano di instaurare reciproca empatia... Sono cose di mondo...


Se ritenete che in qualsiasi messaggio pubblicato siano presenti degli errori, o imperfezioni, o vorreste proporre delle integrazioni segnalatelo di seguito al messaggio stesso, oppure usando l'apposita funzione di segnalazione del messaggio (pulsante a forma di triangolo con punto esclamativo) specificando poi il motivo, o ancora contattando me o lo staff tramite messaggi privati. Senza esitazione, anzi, vi ringrazio anticipatamente per quando lo farete.
Se volete contattarmi tramite Messagio Privato cliccate sul mio Nome utente, a fianco ad ogni mio messaggio e ad ogni forum di cui sono moderatore. Nella pagina che sarà mostrata contenente il mio profilo pubblico, andate nella sezione "CONTATTA PEOPLEOPINION". Qui troverete le modalità a vostra disposizione per contattarmi.

Se avete Skype e se sono online potete anche chiamarmi cliccando qui:
Chiama peopleopinion con Skype

Vi ricordo di dare una sbirciatina alle regole del forum prima di contattare qualsiasi componente dello staff.

Grazie della partecipazione e collaborazione.

Cordialmente

Forum Administrator



Avatar utente
peopleopinion
Amministratore
 
Messaggi: 65
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 21:52
Skype: peopleopinion


Torna a Misteri risolti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Notizie in Evidenza:

...http://peopleopinion.altervista.org/

...Il Fatto Quotidiano prima pagina

...Il Fatto Quotidiano

...ANSA

...ANSA Top News

...ANSA Tecnologia

...AGI

...AGI Live

...https://news.google.com

...https://news.google.com

...https://news.google.com

...BBC

cron

Totale visite dal 02.02.2012