Crea sito

Infinita ridondanza dei documenti burocratici italiani

Hai delle Proposte che vorresti fare alla Politica?
Allora questa è la sezione che fa per te.

Moderatore: peopleopinion

Infinita ridondanza dei documenti burocratici italiani

Messaggio da leggereda SpaceMan » lunedì 30 novembre 2015, 12:09

Nella burocrazia italiana, come è noto, ci sono molte cose ridondanti. Soprattutto quando si parla di documenti.
Un esempio è costituito senz'altro dal codice fiscale, dal codice sanitario (tessera sanitaria) della carta d'identità e dalle innumerevoli patenti.

Sarebbe logico ed apprezzato fare delle ottimizzazioni in questo frangente della burocrazia in modo che alcuni di questi documenti andassero a confluire in un documento unico e costituissero in definitiva un unico documento di identificazione personale. In tal documento unico confluirebbero di conseguenza le funzionalità di ognuno di quei singoli documenti così che ogni persona abbia bisogno e si debba portare appresso un minore numero di documenti singoli o singole schede di plastica con microchip.

Già oggi in molte Regioni codice fiscale e codice sanitario sono confluiti in un unica scheda con microchip ma ancora sono 2 (o più) codici distinti e separati. A cosa serve tale distinzione? A nulla se non a complicare inutilmente le cose!!! Non è forse sufficiente unicamente il codice fiscale per identificare in modo univoco quella specifica persona ovunque? Alla fine dei conti servono entrambi alla stessa identica cosa e cioè all'identificazione dell'utente (o contribuente) di un servizio, poco importa se si tratta del servizio fiscale o sanitario.
Magari il Codice Fiscale si potrebbe rinomirare in Codice Identificativo Personale [CIP] o anche Identificativo Personale Univoco [IPU] o altre cose simili in modo che si capisca che quello è divenuto un ID univoco valido per ogni uso e sostitutivo di tutti quelli precedentemente utilizzati.

La stessa cosa si potrebbe fare con la carta d'identità la quale potrebbe essere essa stessa integrata nel codice fiscale [CIP o IPU che sia] o viceversa il CIP o IPU che sia potrebbe essere integrato nella carta di identità.



E che dire dell'infinito numero di patenti che ogni uno può farsi?
Ne esistono di molti livelli e per condurre mezzi diversi: terrestri (normali e speciali movimento terra ecc), marittimi, aerei ecc.
Anche in questi casi basterebbe un unico documento [senza neppure fotografia, visto che non sono documenti di riconoscimento ma abilitazioni a condurre una certa categoria di mezzi a motore] direttamente abbinato al documento di riconoscimento unico [CIP o IPU che sia].
Anche in questo caso si farebbe in modo da far confluire all'interno di questa patente unica tutte le patenti che un dato individuo possiede invece di avere per ogni patente e un documento differente, per di più inutilmente completi di fotografie separate

In tale modo sarebbe possibile portarsi appresso un minore numero di documenti mantenendo comunque la piena funzionalità della somma dei singoli, avendo sempre tutto ciò che ci riguarda a portata di mano senza avere necessità di avere innumerevoli cose distinte e separate. In definitiva, infatti, si tratta evidentemente di documenti "ridondanti" in un certo qual modo che quindi risultano inutili e perditempo e di spazio sia per le persone che per gli uffici quando li devono gestire, rinnovare, trattare, fotocopiare, informatizzare, ecc.
Inoltre ci sarebbero meno spese e meno tempi da utilizzare per effettuare rinnovi che oggi devono essere fatti singolarmente per ciascuno mentre invece si avrebbe da fare un rinnovo unico con una scadenza unica per tutto quanto in modo tale da facilitare e velocizzare di molto la burocrazia che vi è dietro le spalle e risparmiare molti quattrini.

Applicando questa politica su larga scala anche su cose di altro genere si potrebbero accorpare in un minore numero di documenti da produrre e gestire tutta una serie di cose ridondanti, riuscendo a migliorare di molto la qualità e l'efficienza della burocrazia.
Infatti "accorpare" in questa ottica significa proprio eliminare ridondanze ed evitare inutile confusione di cui si farebbe volentieri a meno sia da parte degli operatori che dei cittadini spesso bistratati dalla burocrazia ipertrofica. Una volta portata a termine questa ottimizzazione si avrebbe una maggiore efficienza e si risparmierebbero tantissimi quattrini sia da parte delle persone sia da parte dei gli uffici e tutti ne sarebbero felici.

Chiaramente bisognerebbe cambiare la propria mentalità e quella dei burocrati: alcuni burocrati incalliti e retrogradi potrebbero persino avere nostalgia del vecchio sistema, quello attuale, che però è disordinato e ridondante e urge modifica.
Avatar utente
SpaceMan
 

Re: Infinita ridondanza dei documenti burocratici italiani

Messaggio da leggereda peopleopinion » venerdì 20 maggio 2016, 23:55

Personalmente sono sono d'accordo su una politica di semplificazione burocratica incisiva. Gli ambiti di cui sopra costituiscono a mio parere solo la punta dell'iceberg di quello che è il quadro generale della burocrazia italiana che dovrebbe essere semplificato sulla stregua degli esempi su riportati.
Cosa dire ad esempio del fatto che per collaudare un gancio di traino per un banale veicolo bisogna pagare anche oltre 100 per circa 5 minuti di lavoro che impiega il collaudatore? Ormai le revisioni dei veicoli vengono svolte direttamente nelle autofficine autorizzate. Quindi basterebbe delegare a queste ultime anche il collaudo del gancio di traino e spendere quindi meno. Ancora meglio se il meccanico che certifica io montaggio del gancio avesse anche la responsabilità del collaudo. In fin dei conti, considerando il lavoro estremamente superficiale svolto dal collaudatore, il meccanico che lo monta fa un lavoro decisamente più approfondito ed oculato. Quindi a cosa serve passare per il collaudatore se non per dare una inutile scusa allo Stato per rubare i quattrini dell'utente?


Se ritenete che in qualsiasi messaggio pubblicato siano presenti degli errori, o imperfezioni, o vorreste proporre delle integrazioni segnalatelo di seguito al messaggio stesso, oppure usando l'apposita funzione di segnalazione del messaggio (pulsante a forma di triangolo con punto esclamativo) specificando poi il motivo, o ancora contattando me o lo staff tramite messaggi privati. Senza esitazione, anzi, vi ringrazio anticipatamente per quando lo farete.
Se volete contattarmi tramite Messagio Privato cliccate sul mio Nome utente, a fianco ad ogni mio messaggio e ad ogni forum di cui sono moderatore. Nella pagina che sarà mostrata contenente il mio profilo pubblico, andate nella sezione "CONTATTA PEOPLEOPINION". Qui troverete le modalità a vostra disposizione per contattarmi.

Se avete Skype e se sono online potete anche chiamarmi cliccando qui:
Chiama peopleopinion con Skype

Vi ricordo di dare una sbirciatina alle regole del forum prima di contattare qualsiasi componente dello staff.

Grazie della partecipazione e collaborazione.

Cordialmente

Forum Administrator



Avatar utente
peopleopinion
Amministratore
 
Messaggi: 63
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 21:52
Skype: peopleopinion


Torna a Proposte alla Politica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Notizie da...:

Caricamento news http://peopleopinion.altervista.org/...

Caricamento news prima pagina...

Caricamento news nazionali...

Caricamento news esteri...

Caricamento news BBC...

cron

Totale visite dal 02.02.2012